martedì, agosto 22, 2006

Aguirre furore di Dio

Questo è un film malato.

Oggi non si potrebbe mai girare un film così, e a pensarci bene non si sarebbe potuto girare nemmeno allora.
Solo che Herzog è pazzo.
Almeno quanto Kinski.
Almeno.

Ho sentito la nebbia sulla faccia, ho sentito l'odore della palude, ho respirato l'aria malsana delle piante amazzoniche, ho sentito gli occhi di Kinski sotto la pelle.
Il modo in cui si muove verso la camera e se ne allontana ti rimane impresso per giorni. Un freak squilibrato.
Il colore viola della maglia sotto l'armatura che stride con il placido verde della foresta amazzonica è presagio di morte. Che non tarda ad arrivare.
Herzog e Kinski hanno creato un personaggio indimenticabile.

Kinski è pazzo.
Werner Herzog lo è di più.
Di quella pazzia che sconfina nel Genio.

9 commenti:

poetsonic ha detto...

ho soltanto sfiorato il cinema di herzog, e non volutamente, ma perchè ho seguito altre correnti... ho paura di non uscirne vivo... diamanti bianchi e universi primordiali che hanno il fulgore della verità.

aladar ha detto...

@poetsonic> io ho sempre paura di non uscirne vivo quando guardo il cinema di certi Autori. ma il bello sta proprio lì.

Anonimo ha detto...

Uhm....ma perche' non ho mai visto un film che hai visto tu?
vado a piangere


Giulia

aladar ha detto...

@anonimo-giulietta> sei sempre in tempo! e poi, con un cinefilo come sick che dispensa ottimi consigli... ;-)

poetsonic ha detto...

detto fatto...ho appena recuperato i due ultimi dvd di herzog "the white diamond" e "the wild blue yonder" e poi ti dirò.

ieri invece ho recuperato e colmato una mia grave lacuna. non avevo mai visto "suddenly, last summer"...nessuno mi aveva mai detto che è un fottutissimo capolavoro. superlativa katherine hepburn. magnifica il suo ingresso in scena (su un trono imperiale) e la sua allocuzione sulla natura carnivora.....

aladar ha detto...

@poetsonic> The wild blue yonder era a venezia l'anno scorso. herzog non c'era . peccato.

poetsonic ha detto...

...anche se non c'era herzog, non mi sembra tu ti sia annoiato...

attendo nuovi succulenti reportage.

;P

Redmond ha detto...

Complimenti per la scelta. Herzog è davvero un GRANDE, il suo cinema ha un fascino senza tempo...

Complimenti per il blog!

aladar ha detto...

@redmond> benvenuto Redmond Barry!
hai il nome di uno dei miei film del cuore...a questo punto io dovrei tornare ad essere il Capitano Quin, eheheh...
grazie per i complimenti! ;-)